Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
consolato_monacodibaviera

Stato civile

 

Stato civile

Per informazioni dettagliate in materia di stato civile, oltre quelle di seguito disponibili, consultare la pagina specificatamente dedicata nella sezione Servizi Consolari del sito web del Ministero degli Affari Esteri.
È obbligo del connazionale informare il Consolato di ogni variazione di indirizzo (anche in caso di rientro definitivo in Italia) oppure di stato civile (nascite, matrimoni, decessi, eventuali cambi di cittadinanza) del proprio nucleo familiare.
La mancanza di queste informazioni può causare un allungamento dei ptempi di rilascio delle certificazioni e dei documenti (Passaporti e Carte d’Identità) dovendo l’Ufficio prima, necessariamente regolarizzare la posizione  amministrativa dell’interessato.

Attenzione: i servizi a pagamento possono essere saldati solo per contanti o per bonifico bancario, quindi NON con bancomat  o  carta di credito.

Certificazioni

Certificazioni possono essere rilasciate unicamente per la presentazione ad Autorità estere o a privati (banca, notaio etc.). Non possono essere rilasciati per la presentazione ad altre Amministrazioni dello Stato italiano.

  • Certificato di residenza previa presentazione dell'Aufenthaltsbescheinigung non antecedente a sei mesi
  • Certificato di stato libero previa presentazione di un erweriterte Meldebescheinigung non antecedente a sei mesi

Certificati che possono essere rilasciati esclusivamente dai Comuni italiani:

  • Certificato di stato di famiglia
  • Certificato o estratto dell'atto di nascita
  • Certificato o estratto dell'atto di matrimonio
  • Certificato cumulativo per matrimonio
  • Certificato o estratto dell'atto di morte
  • Certificato di iscrizione all'AIRE
  • Carta d'identità

Certificati che possono essere rilasciati esclusivamente dai Tribunali italiani:

  • Certificato penale e carichi pendenti 
  • Sentenza di divorzio con passaggio in giudicato

N.B.: quando debbano essere presentati alle Autorità tedesche, tutti i predetti certificati devono essere tradotti in tedesco o essere redatti su modello plurilingue.

Per i certificati di nascita, matrimonio e morte, è previsto, comunque,  un modello internazionale che deve essere richiesto al Comune italiano; per i rimanenti, si dovrà ricorrere al traduttore giurato.

Trascrizioni

Gli atti di nascita, matrimonio e morte del connazionale che sia nato, abbia contratto matrimonio o sia deceduto all’estero, “devono” essere trascritti nei registri dello Stato civile del Comune dell’ultimo domicilio in Italia dell’interessato o dei suoi genitori.
Per tale formalità che di solito avviene d’Ufficio, occorre un certificato redatto su modello internazionale (plurilingue).

Attribuzione ai figli dei cittadini italiani del cognome della madre in aggiuntaa quello del padre
A seguito di recente pronuncia della Corte Costituzionale italiana è ora possibile per i genitori cittadini italiani, di comune accordo, con dichiarazione alla nascita del figlio, attribuire il cognome della madre aggiungendolo a quello del padre.

I genitori possono manifestare la loro volontà all’Ufficio di Stato Civile del Comune tedesco (Standesamt) che deve formare l’atto al momento della denuncia della nascita.

Per la trascrizione in Italia, il certificato di nascita internazionale in originale dovrà essere accompagnato da una dichiarazione originale dei genitori, in carta semplice con allegate copie dei documenti di identità, che esprima la volontà di aggiungere il cognome materno a quello paterno.

Per i figli nati al di fuori del matrimonio, resta l’obbligo di fornire al Consolato Generale anche il riconoscimento di paternità e maternità in originale con traduzione in lingua italiana eseguita da un traduttore riconosciuto dal Consolato (Lista dei traduttori sul sito del Consolato Generale alla sezione Elenchi e Link Utili).

Questa possibilità è garantita anche ai genitori adottivi nei confronti dei figli adottati.

Trascrizione dei figli naturali
Per quanto riguarda la trascrizione dei figli naturali (nati fuori del matrimonio) si dovra’ fornire al Consolato la seguente documentazione:

  • Certificato di nascita su modello internazionale (internationale Geburtsurkunde);
  • Riconoscimento di paternità (Vaterschaftsanerkennung);
  • Riconoscimento di maternità  (Mutterschaftsanerkennung);
  • Consenso al riconoscimento di paternità (Zustimmung zur Vaterschaftsanerkennung).

Tutta la predetta documentazione emessa in lingua tedesca, deve essere tradotta in lingua italiana tramite un traduttore giurato di fiducia di questo Consolato Generale. È utile, in questi casi, presentarsi direttamente a questo Consolato Generale d’Italia con i predetti documenti.
Prospetto informativo

 

Matrimoni

> Avviso relativo ai matrimoni

> Modulo di richiesta appuntamento per il rilascio del certificato di capacità matrimoniale

In Germania
Per i cittadini italiani che intendono sposarsi nel Comune tedesco, è necessario il certificato di capacità matrimoniale (Ehefähigkeitszeugnis) rilasciato dal Consolato Generale. Solo dopo avere ottenuto il certificato di capacità matrimoniale è opportuno fissare la data del matrimonio.

> Prospetto informativo sui matrimoni in Germania

In Italia presso il Comune
A differenza di quello in Germania, per il matrimonio in Italia sono prima necessarie le PUBBLICAZIONI DI MATRIMONIO, che devono essere affisse all’albo del Consolato Generale per un periodo di almeno 12 giorni.

> Prospetto informativo sui matrimoni in Italia presso il Comune

In Italia in Chiesa (Matrimonio Concordatario)
In questo caso la richiesta di PUBBLICAZIONI DI MATRIMONIO dovrà essere presentata da parte del sacerdote che celebrerà il matrimonio.

> Prospetto informativo sui matrimoni in Italia in Chiesa

Importante: scelta del cognome. Attenzione! contrariamente alla legge tedesca, la legge italiana non prevede la scelta del cognome: i cittadini italiani, sia maschi che femmine, mantengono sempre, per l’anagrafe italiana, il cognome di nascita.

Unioni civili

Trascrizione in Italia di provvedimento tedesco già esistente
A seguito dell'entrata in vigore delle disposizioni transitorie alla L. 76/2016 (Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri nr. 144 del 23.07.2016), il cittadino italiano che abbia già contratto all'estero secondo la legge locale un matrimonio o un'unione civile con persona dello stesso sesso ha l'obbligo di provvedere alla trascrizione in Italia del provvedimento straniero. Gli interessati debbono quindi chiedere la trascrizione del provvedimento tedesco formato nella circoscrizione consolare di Monaco di Baviera direttamente al Comune italiano di residenza oppure tramite lo stesso Consolato Generale. L’atto dovrà essere presentato in originale e accompagnato da traduzione in italiano effettuata o da un traduttore giurato riconosciuto da un tribunale italiano o dal Consolato Generale.

Costituzione di unione civile
L’unione civile può essere costituita, oltre che presso il Comune tedesco competente, anche presso il Consolato Generale del luogo di residenza del cittadino italiano iscritto all'AIRE. Insieme alla costituzione dell'unione civile, gli interessati potranno presentare eventuali accordi relativi al regime patrimoniale dei beni.

Convivenze di fatto

Il 5 giugno 2016 è entrata in vigore la legge n. 76/2016, che disciplina anche le convivenze di fatto.
I cittadini italiani iscritti all'AIRE nella circoscrizione di Monaco di Baviera potranno segnalare la loro convivenza di fatto utilizzando il consueto modulo AIRE scaricabile dal sito del Consolato Generale. Le eventuali modifiche della convivenza di fatto che dovessero intervenire dopo la sua costituzione dovranno essere segnalate nello stesso modo. Si fa presente che il cambio di indirizzo di uno solo dei conviventi di fatto comporta la cessazione automatica della convivenza di fatto; altrettanto dicasi in caso di matrimonio o unione civile tra i conviventi o tra un convivente ed altra persona. Gli aspetti patrimoniali della convivenza possono essere regolati da un apposito contratto, da stipulare presso un notaio locale. Il contratto, così come le sue eventuali modifiche o la sua rescissione, debbono essere notificati al Consolato Generale, presentando copia autentica dell´atto insieme ad una dichiarazione di conformità rilasciata dal notaio tedesco che l´ha redatto e dalla traduzione in lingua italiana effettuata da un traduttore giurato.

Riconoscimento delle sentenze straniere di divorzio

Una volta ottenuto il divorzio in Germania per rendere la decisione del Tribunale  efficace in Italia occorre far trascrivere/annotare la sentenza (Urteil), che deve essre passata in giudicato (rechtskräftig), sul registro degli atti di matrimonio presso il Comune italiano competente.
A questo scopo l’interessato dovra’ fornire al Consolato la documentazione indicata nei prospetti informativi consultabili cliccando sui collegamenti di seguito indicati:

Sentenze pronunciate prima del 2001
Prospetto informativo
Dichiarazione

Sentenze pronunciate dopo il 2001
Prospetto informativo
Dichiarazione 

Cambio nome e/o cognome

Si riceve il Pubblico solo previo appuntamento (Prenotazioni online).

Adozione

Si riceve il Pubblico solo previo appuntamento (Prenotazioni online).

 


36